Chuck Norris [#4] + 3 mie

Chuck Norris [#4] + 3 mie

Chuck Norris [#4] + 3 mie

che dire… La saga Norrisiana dei “calci rotanti a girare” continua; e il sottoscritto non può far altro che tenervi aggiornati… Anche perché il buonumore è sempre benvenuto.

Chuck norris [#4] + 3 mie - Giuliano Perticara blog
Chuck Norris [#4] + 3 mie – Giuliano Perticara blog
Niente a proposito di Chuck Norris è Photoshoppato, è tutto realmente pericoloso. [Chuck Norris facts]

  • Chuck Norris può sbocciare a freccette. [d. bogo]
  • Chuck Norris ha il passo più lungo della della gamba. Anche quando sta seduto. [gabri]
  • I quadri di Escher sono copie dal vero di quello che l’artista vide una volta che visitò il ranch di Chuck Norris. [gabri]
  • Steven Seagal è amico di Van Damme. Van Damme è amico di Chuck Norris. Steven Seagal non è amico di Chuck Norris. [gabri]
  • Chuck Norris non ti vuole male. Ti vuole diversamente bene. [gabri]
  • Chuck Norris può stenderti con un calcio volante quando stai visitando il suo sito e lui é al computer. [transformer]
  • Quando Steven Seagal si fa un selfie, nella foto appare Chuck Norris. [vic von doom]
  • Dal ranch di Chuck Norris si vede il lato oscuro della luna. [gabri]
  • Chuck Norris può coniugare un avverbio. [gabri]
  • Chuck Norris ha scoperto l’acqua fredda. [gabri]
  • Chuck Norris ha fatto una copia perfetta del cavallo di Troia usando un paio di pantaloni di una prostituta. [gabri]
  • Nelle giornate terse, dal ranch di Chuck Norris si vede la madonnina del Duomo di Milano. [gabri]
  • Quando Chuck Norris entra a casa tua, devi chiedere permesso. [gabriele]
  • Chuck Norris può fare un tiro dritto col supertele. [h. bosch]

E adesso, come da titolo, ve ne dico 3 io…

Chuck Norris in Matematica; come anche in materie affini, potete trovarvi di fronte a quanto segue:

(x + y) * 10n
dove n tende a infinito
e non è un caso che n è l’iniziale del suo cognome.

in tema di realtà parallele:

In qualsiasi altra realtà parallela, non puoi trovare altre versioni di Chuck Norris se non quella reale.

a proposito di parcheggi:

Chuck Norris può parcheggiare il suo pickup in doppia fila nelle ore di punta… Nella Via Lattea.

realtà parallele… ? [parte 2°]

realtà parallele… ? [parte 2°]

realtà parallele… ? II parte

2014.viii.11 #1

Da un’altra parte del mondo
sto entrando ad una mostra con tanto di esposizione di tele,
musica dal vivo e qualche misteriosa scultura
situata all’entrata della stanza successiva.
Tutto il fabbricato è a forma di “R“,
situato fra il centro e la periferia nord-ovest.
Una stanza non contiene più di 2 quadri.
Poi c’è da calcolare che ogni 3 o 4 stanze
c’è il breakpoint: una stanza un po’ più larga
con musica dal vivo da una parte e angolo ristoro
alla parte opposta della stanza, i servizi sul lato dell’uscita dal breakpoint
Ah! Dimenticavo di dire che questa
particolare mostra è soltanto notturna…
23.45 / 4.45 E per quanto riguarda gli orari
c’è pochissima tolleranza in quanto il portale d’entrata
inizia a richiudersi dopo neanche 5 minuti;
mentre il numero massimo di visitatori
è fissato a 50,
che poi fra personale dell’R e visitatori
e band col proprio seguito non si arriva a 100…

Da un’altra parte del mondo
funziona così…
& torno alla descrizione del tour nella mostra…
per quanto riguarda le breakpoint
ogni settimana la direzione artistica
cambia l’esposizione e le sculture e anche la band,
& per quanto riguarda il tour
una persona non può rientrare nell’R
nella stessa settimana…
La band di questa notte è Avnia Bletford and her band
Soltanto nell’ultima stanza breakpoint
si riesce a vedere la band in carne e ossa,
Mentre per tutte le altre, mentre ascolti
ne vedi soltanto il loro ologramma…

Da un’altra parte del mondo
I vari lavori riguardo all’R
vengono svolti in 3 ore al mattino e 3 ore il pomeriggio…
La domenica il tour è chiuso poichè
durante la notte cambiano le tele, le sculture, e le scenografie per le breakpoint
Ma adesso non vi sto a raccontare tutto
a proposito dell’R
Ci vorrebbe davvero un sacco di tempo…

Da un’altra parte del mondo
una visita o più nell’R
non vi deluderà di certo…
Per quanto riguarda le tele di questa sera
sono tutte tele in formato 16:9,
e per le sculture lascio alla vostra immaginazione
dandovi soltanto qualche indizio: quasi circuiti elettrici, masse amorfe, colori lucidi, specchi, strutture ad albero, etc…

realtà parallele… ? [parte 1°]

realtà parallele… ? [parte 1°]

realtà parallele… ? parte 1°

2014.7.26

#1

Da un’altra parte del mondo…
ci dev’essere una mezza specie di festa
da qualche parte in città…
m’incammino dopo un bel caffè corto al vetro e bicchiere d’acqua…
ho riposato poco, ma mi porto i sogni appresso…
come una fonte dalla quale attingere info varie…
e ho già attraversato il primo ponte a piedi…
la strada ancora bagnata,
sbrilluccica riflettendo creativamente
la luce di vecchi lampioni stile vittoriano
ma forse più semplicemente steampunk…
davanti, a pochi passi ho già l’altro ponte pedonale…
mi accendo un po’ di tabacco, rollato in precedenza,
e riprendo a camminare
pressappoco incurante delle voci…

#2

Rallento il passo, per godermi
di più il tabacco & il ponte…
non ho mai visitato questo posto…
& adesso che ci penso
non so nemmeno quando e come ci sono arrivato…
comunque sia adesso mi trovo qui,
mentre discendo il secondo ponte,
da un’altra parte del mondo…
sento varie musiche
la festa dev’essere a qualche isolato da dove mi trovo adesso…
ho appena attraversato il secondo ponte,
procedo sempre a passo lento, ma sicuro,
come se fossi del posto…
dopo il ponte vado a sinistra,
mentre dall’altra parte della strada
un paio di viottoli si diramano verso destra…
scelgo di percorrere il più affollato…

#3

Una ventina di passi e
5 ragazze con strumenti a corda
stanno suonando una bellissima musica…
la fermata è d’obbligo…
le 2 viole intrecciano un po’ le linee dei bassi,
una chitarra accompagna ritmicamente
con bassi e svariati intervalli,
un violino esegue una melodia variabile a ogni giro,
anche se non è proprio corretto affermare
l’esistenza di un giro armonico dato
in ciò che stanno suonando,
l’altro violino sorvola il tutto
dentro e fuori al prodotto degli altri strumenti…
ci sono soltanto io là fermo ad ascoltare,
altre persone passano, sostando pochi secondi e,
per qualche motivo o anche no, riprendono a camminare…
sarò stato là un 3/4 d’ora
ad ascoltare le 5 ragazze suonare
quella bellissima musica…

#4

M’incammino di nuovo,
ma ancora attento alla performance in corso…
dopo qualche passo
le 5 smettono di suonare,
faccio qualche passo e mi volto,
stanno bevendo da una dama di 3 o 4 litri
ricoperta di carta argentata isolante
probabilmente per mantenere segreto (?)
ma più che altro fresco il contenuto…
& da un’altra parte del mondo
m’incammino nuovamente
verso l’interno del viottolo…
dopo aver percorso una leggera curva,
con le musiche
delle quali già si percepiscono
i loro differenti ritmi e arrangiamenti,
a una trentina di passi scorgo l’edificio
dove è in corso la festa…
a quel punto, mi fermo,
mi rotolo del tabacco nella cartina,
chiudo, accendo, aspiro la seconda tirata,
e riprendo a camminare nel senso opposto,
torno ad ascoltare le 5 ragazze coi strumenti a corda…